Cassazione penale, sez. V, sentenza 22 febbraio 2017, n. 8482

Nella diffusione di messaggi lesivi della reputazione attraverso siti internet sussiste la “comunicazione con più persone” e la diffamazione è aggravata da “altro mezzo di pubblicità” ai sensi dell’art. 595, comma 3 c.p. Questo è quanto stabilito dalla quinta sezione penale della Suprema Corte di cassazione con la sentenza n. 8482 del 22 febbraio 2017.

Fonte: Quotidiano Giuridico:

http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2017/03/09/social-network-e-blog-la-diffamazione-e-aggravata-da-altro-mezzo-di-pubblicita?utm_source=facebook&utm_medium=post&utm_campaign=facebook#

If you are going to use a passage of Lorem Ipsum, you need to be sure there isn’t anything embarrassing hidden in the middle of text. All the Lorem Ipsum generators on the Internet tend to repeat predefined chunks as necessary, making this the first true generator on the Internet. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean non enim ut enim fringilla adipiscing id in lorem. Quisque aliquet neque vitae lectus tempus consectetur. Aliquam erat volutpat. Nunc eu nibh nulla, id cursus arcu.

CategoryLegal Advice
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

© Studio Legale Associato Gandolfi Colleoni Machirelli Regoli

logo-footer